Intolleranza o allergia? Ecco le differenze…

Tags


I sintomi allergici compaiono, in base alle predisposizioni, in ambiti differenti, ma in maniera evidente, con una reazione acuta e temporanea, mentre le intolleranze non provocano reazioni evidenti, ma una lenta intossicazione dell’organismo, attraverso l’accumulo di sostanze più o meno tossiche, limitandone la capacità di smaltimento.

L’allergia è determinata dall’intervento delle IgE e dei mastociti.

L’intolleranza invece, è determinata dall’intervento dei linfociti Th o  IgA . La reazione è  più lenta.

Alla base  vi è il concetto del “livello di soglia”: l’organismo, identifica il “nemico” e lo tollera solo finché questo non sconfina oltre la sua capacità di controllo. Se ciò si verifica, tramite l’assunzione continua della sostanza, si manifestano una serie di reazioni che possono produrre danni all’intero organismo.
In breve: se l’ipersensibilità alimentare è mediata dalle IgE, la sintomatologia si verificherà quasi immediatamente, causando fenomeni ad esempio di orticaria, dermatite, ecc… In questo caso parliamo di allergia.
Mentre nel caso di un’ ipersensibilità IgA mediata, ad esempio verso il latte, l’assunzione di un bicchiere non sarà sufficiente a scatenare i sintomi, ma se l’assunzione sarà ripetuta, si oltrepasserà il livello di soglia dando origine alla sintomatologia. I sintomi causati da una intolleranza alimentare sono vari e diffusi, e possono interessare l’ intestino, la pelle, l’apparato urinario e muscolo-scheletrico o respiratorio.

Comments are closed.

Copyright © 2018 Naturopatiaonline | FM. Icons by Wefunction. Designed by Woo Themes